benvenuto a Agricoltura moderna !
home

Deere ha costruito il primo trattore utility?

Con l'allentamento della morsa della Grande Depressione sull'economia agricola e la sensazione che sarebbero tornati tempi migliori, John Deere ha scommesso a metà degli anni '30 sullo sviluppo di un trattore che si rivolgesse alle piccole aziende agricole e alle operazioni di camion-giardino. Nel 1935, Deere ha deciso di creare un piccolo, trattore pratico conveniente basato sul modello B, uno dei trattori più popolari nella storia di quell'azienda.

Il concetto di un trattore per camion-giardino non era interamente un'innovazione Deere. Azienda centrale di trattori, costruttore del trattore Centauro, iniziò a vendere quello che potrebbe essere considerato un primo trattore da giardino nei primi anni '20. Cletrac ha offerto un cingolato in miniatura, il modello F, destinato al mercato della piccola fattoria nel 1922.

Il primo trattore multifunzionale completo

Ciò che gli ingegneri Deere avrebbero creato nel 1936 (l'anno in cui è stato introdotto il modello Y) si qualifica come il primo trattore utility di successo. Questa è un'affermazione supportata dalle caratteristiche del trattore a grandezza naturale offerte nella Y e dal suo immediato successore, il modello 62

Solo 26 modelli Y sono stati costruiti nel 1936, e poi quasi subito richiamato da Deere. Tipico della dedizione dell'azienda a “costruire il meglio, ” l'azienda ha convocato tutti i modelli Y a Moline dove sono stati costruiti. Questa posizione era insolita, perché fino a questo momento, tutti i trattori di Deere erano stati costruiti a Waterloo.

La società decise che la Y e i suoi prototipi sarebbero stati fabbricati nell'ex stabilimento della Velie Motors Corporation, che Deere aveva acquistato e convertito in Wagon Works.

Tutti gli Y sono stati prontamente rimodellati con l'aggiunta di un 10½-hp., Motore bicilindrico Hercules modello NXA da 66 pollici cubici (funzionante verticalmente) abbinato a una trasmissione a tre velocità tramite un albero di trasmissione simile a un grosso trattore. Gli Y avevano precedentemente impiegato un bicilindrico Novo che stava riscontrando problemi di usura eccessivi.

Cilindri Verticali

I motori a funzionamento verticale della Y e dei suoi successori erano certamente unici per l'uso comune di Deere di centrali elettriche a funzionamento orizzontale.

Unico anche l'uso di una frizione a pedale posizionata sul lato sinistro del sedile dell'operatore per imitare le auto. L'ingegnere Deere incaricato della progettazione dell'utility, Willard Nordenson, riteneva che questo trattore dovesse imitare il più possibile il funzionamento di un'auto.

Il rimodellamento della Y e altre modifiche ingegneristiche hanno creato il modello 62 (mostrato a sinistra), introdotto nel 1937. Con quella inaugurazione, John Deere ha saldamente ancorato la sua partecipazione al mercato dei piccoli trattori, supportata dal fatto che il cartellino del prezzo di $ 500 ha attirato l'attenzione di piccoli agricoltori intraprendenti stanchi di trascinarsi dietro un paio di cavalli o un trattore da giardino con guida a terra.

Poi è arrivata la L

Pochi modelli 62 venduti nel semestre in cui sono stati costruiti. I marketer di Deere hanno riconosciuto una buona cosa e hanno incoraggiato la creazione di un successore immediato. Come tale, il modello 62 è stato sostituito lo stesso anno in cui è stato introdotto (nel 1937) con il modello L.

La L è stata un successo immediato, e per una buona ragione. Era una macchina da $ 465 ricca di caratteristiche per grandi trattori, inclusi freni posteriori individuali, un battistrada posteriore regolabile, e puleggia opzionale e avviamento elettrico. Con grande gioia dei produttori di ortaggi, il motore della L era spostato di lato; questo ha fornito una migliore visibilità durante la coltivazione.

Il tocco di Dreyfuss

Nel suo primo anno completo di produzione, alcuni 1, 500 modelli L venduti. In occasione del primo anniversario del modello, è stata introdotta una versione stilizzata della L modellata dal famoso designer industriale Henry Dreyfuss.

Ancora più successo è stata una versione industriale della L, il modello LI, che presentava un sedile più basso e un battistrada più ampio, completato dal vantaggio dell'idraulica. Tutto detto, oltre 2, Sono stati costruiti 500 modelli LI.

L'inizio di un nuovo decennio ha visto un nuovo e migliorato baby Deere, il modello LA. Qui c'era un trattore utility Deere tutto originale che ospitava una trasmissione e un motore costruiti da Deere, completo di generatore e avviamento, che risultò 14¹⁄3 cintura hp. Quella potenza in più ha permesso a Los Angeles di tirare un singolo aratro da 16 pollici. (La L aveva solo potenza sufficiente per gestire un aratro da 12 pollici.)

La LA ha anche interrotto l'uso di un telaio in tubo d'acciaio che era in uso dall'introduzione del modello Y. Invece, la LA è stata modellata con telai a barra piena su ruote posteriori da 24 pollici con cerchi rimovibili.

Caratteristiche a bizzeffe

Proprio come i suoi fratelli maggiori, anche la LA era ricca di funzioni. Le opzioni includevano una varietà di dimensioni di pneumatici, pesi delle ruote anteriori e posteriori, asse anteriore regolabile, due dimensioni di puleggia, e avviamento elettrico e illuminazione.

Più importante, la LA offriva una PTO posteriore opzionale, permettendogli di imitare completamente un trattore a grandezza naturale. Il modello LA è stato un successo assoluto per John Deere. Quasi 12, 500 dei trattori sono stati costruiti durante la sua produzione di cinque anni che si è conclusa nell'agosto 1946.

Per ulteriori informazioni sulla storia di John Deere, leggi Deeres Diesel Pioneer.


()
Macchinari agricoli

Agricoltura moderna
Agricoltura moderna