benvenuto a Agricoltura moderna !
home

Suggerimenti e trucchi per nutrire le vacche in transizione nei robot

Il periodo di transizione è uno dei periodi più stressanti della vita di una vacca, indipendentemente dal tipo di sistema di mungitura utilizzato. Di conseguenza, un buon inizio del periodo di transizione può preparare una vacca a una lattazione di successo, compreso l'aumento della produzione di latte e la riduzione dei problemi di salute.


I sistemi di mungitura robotica offrono molti vantaggi alle vacche in transizione, dall'aumento della frequenza di mungitura e dell'accesso ai dati alla massimizzazione dell'efficienza alimentare. Usa questi suggerimenti e trucchi per l'alimentazione e la gestione per dare alle tue vacche in transizione un buon inizio nel tuo sistema robotico.

Inizia ad addestrare le vacche in asciutta

L'addestramento delle vacche in asciutta è un ottimo modo per prepararle a entrare nella stalla del robot, garantire un periodo di transizione graduale e incoraggiare frequenti visite del robot. Uno dei modi principali in cui le aziende agricole addestrano le vacche in asciutta è l'alimentazione con pellet di transizione. L'alimentazione con pellet di transizione aiuta le vacche a familiarizzare con il gusto e l'odore del pellet prima del parto e incoraggia frequenti visite del robot quando entrano in lattazione.

Un altro suggerimento per la transizione è collegare manualmente l'unità di mungitura alle vacche fresche alla loro prima visita al robot. L'attacco manuale può garantire una mungitura facile e confortevole. Una buona prima esperienza di mungitura sarà molto utile per incoraggiare la vacca a continuare a visitare il robot da sola.

Imposta (e non dimenticare) le tabelle dei feed

Una cosa importante da fare durante la configurazione iniziale di un sistema di mungitura robotizzata sono le mangiatoie. Di solito vediamo che la razione è troppo alta per troppo tempo, il che significa che stai alimentando troppo pellet per troppo tempo con mucche sottoproduttive. Nutrire troppo può far sì che le vacche troppo condizionate entrino nel periodo di asciutta, con conseguenti problemi nel successivo periodo di transizione.

Pochi mesi dopo l'avvio iniziale del sistema robotico, rivaluta le tabelle dei feed. Molte aziende stabiliranno le proprie tabelle di alimentazione in base alla produzione media di latte del precedente sistema di mungitura. Ma dopo la mungitura nei robot, la produzione media di latte in genere aumenta, soprattutto nelle vacche in transizione che ora sono in grado di mungere più frequentemente. Riadatta le tabelle dei mangimi per riflettere la tua nuova produzione media di latte. Dopo questo, le tabelle dei mangimi non dovrebbero cambiare molto a meno che tu non abbia un cambio di razione o un drastico spostamento nella cuccetta.

Cambia la tua routine di recupero

Una delle domande più comuni con le vacche in transizione nei sistemi robotici è:"Come posso fare in modo che le mie vacche in transizione visitino il robot più spesso?" Uno dei maggiori vantaggi di un sistema di mungitura robotizzata è che le vacche in transizione possono, e dovrebbero, visitare il robot da quattro a cinque volte al giorno durante il periodo fresco per massimizzare la produzione di latte. Inoltre, le vacche in transizione hanno bisogno dell'energia extra dal pellet del robot che non possono ottenere dalla razione mista parziale (PMR) nella cuccetta.

Aumenta le visite al robot modificando la tua routine di recupero. Controlla quanto spesso e quando vai a prendere le vacche in transizione in ritardo per la mungitura. Se la tua routine di recupero è troppo coerente, le mucche vengono rimesse in una "routine da salotto" in cui vengono allevate a mungere a orari regolari. Mescolare l'ora del giorno in cui vai a prendere le mucche può fare la differenza. L'elenco di recupero creato dal tuo sistema robotico è lo strumento più importante per indicare quali vacche sono in ritardo per la mungitura. Un'altra opzione è quella di accendere il pellet. Cerca un pellet di vacca fresca che sia appetibile e molto saporito per attirare le mucche verso il robot senza essere richiamato.

L'aumento dei costi del pellet fa sì che molti agricoltori cerchino una strategia alternativa per conservare la maggior parte del mangime nella cuccetta e mantenere il robot come stazione di mungitura, non stazione di alimentazione. Foto per gentile concessione di GEA.

Usa i dati a tuo vantaggio

La più grande differenza tra i robot e un sistema di mungitura convenzionale è la quantità di dati disponibili. Il tuo team di apparecchiature robotiche può aiutarti a formarti su quali rapporti esaminare, come visualizzarli e sul significato dei dati.

Uno dei rapporti principali da esaminare per le vacche in transizione è il consumo di pellet. Questi dati sono importanti perché la razione base è bilanciata in base a ciò che stanno mangiando nel robot. Se le mucche non mangiano la quantità di pellet assegnata, scava nei dati per identificare il motivo chiedendoti:

  • Fanno abbastanza visite al robot?
  • I pellet vengono erogati correttamente?
  • Stai dando troppa razione base?

Esamina questo rapporto ogni giorno e a intervalli di sette giorni per ricontrollare se c'è una tendenza o se una vacca ha appena avuto un giorno libero.

Un altro rapporto importante da rivedere è l'alimentazione media rispetto al latte medio. Questo rapporto ti dirà se stai alimentando più pellet del necessario per raggiungere la tua attuale produzione di latte, il che è particolarmente importante quando il costo del pellet è elevato. Rivedi i dati e chiediti:

  • Stai sovralimentando o sottoalimentando?
  • Potresti ridurre i pellet e aggiungere più foraggi alla dieta di base per compensare i costi?
  • Stai aumentando i pellet abbastanza velocemente da supportare picchi di produzione di latte più elevati?

Guarda come le mucche si avvicinano alla lattazione e la produzione di latte diminuisce per garantire che la quantità di pellet alimentata diminuisca di conseguenza. In molti casi accade il contrario:prima diminuisce la quantità di pellet alimentato e poi diminuisce la produzione di latte perché le mucche non ricevono abbastanza energia. Rivedi le tabelle dei mangimi per assicurarti di non lasciare il latte in tavola riducendo troppo presto la dieta della prima lattazione.

Raccomandiamo inoltre di investire in un sistema di monitoraggio dell'attività con dati di ruminazione. I dati sull'alimentazione e sulla ruminazione sono un buon indicatore dei problemi di salute delle vacche in transizione. L'associazione dei dati di mungitura del robot con i dati di ruminazione può aiutarti a cogliere i minimi cambiamenti e individuare tempestivamente eventuali problemi della vacca in transizione.

Fai familiarizzare il tuo nutrizionista con il sistema robotico

C'è stato un enorme cambiamento negli ultimi anni con sempre più nutrizionisti che hanno imparato a conoscere e si sono abituati ai sistemi di mungitura robotizzata. Sebbene l'alimentazione della vacca di transizione in un robot sia abbastanza coerente, indipendentemente dal marchio che utilizzi, ogni sistema ha le sue sfumature.

È importante che il tuo nutrizionista sappia come il tuo sistema calcola il mangime, come funzionano le tabelle del mangime e i piccoli suggerimenti e trucchi per assicurarti di impostare le diete per le vacche in transizione e massimizzare l'efficienza del mangime.

Prima dell'avvio, chiedi ai tuoi nutrizionisti quanto hanno familiarità con il sistema robotico. Il tuo team di attrezzature robotiche può addestrarli sulla tabella dei feed e su come regolare i rapporti, assicurarsi che comprendano il processo di avvio e comunicare come possono lavorare insieme in futuro.

Un forte piano di alimentazione e gestione della vacca di transizione gioca un ruolo enorme nel successo della lattazione di una vacca. Collabora con il tuo nutrizionista e il team di attrezzature robotiche per assicurarti di ottenere il massimo dal tuo robot e dalle tue vacche in transizione.

Strategie alternative per affrontare il costo elevato del pellet

Con l'aumento del costo del pellet, molte aziende agricole stanno cercando una soluzione alternativa. Un modo è allontanarsi dai pellet nel robot e vestire invece la razione base. Fornire una razione base del 18% di energia all'intera mandria e una medicazione superiore per fornire ulteriore energia alle vacche in transizione e alle vacche con produzione più elevata può essere una buona strategia per gestire i costi somministrando l'energia più elevata solo alle vacche che ne hanno bisogno.

Questa strategia aiuta anche a mantenere il robot come stazione di mungitura, non come stazione di alimentazione. Puoi usare un pellet altamente appetibile come "caramella" nel robot, ma tieni la maggior parte del mangime nella cuccetta.

Anche le dimensioni della tua mandria e la configurazione della struttura possono svolgere un ruolo importante nel modo in cui sei in grado di gestire le razioni delle vacche in transizione. È possibile nutrire le vacche in transizione con una PMR separata rispetto alle vacche in tarda lattazione? Preferisci mischiare le vacche subito dopo il parto per evitare lo stress di ulteriori spostamenti del recinto? Collabora con il tuo nutrizionista e il team di attrezzature robotiche per determinare la giusta strategia di alimentazione per il tuo sistema.



()
Allevamento di animali

Agricoltura moderna
Agricoltura moderna