benvenuto a Agricoltura moderna !
home

Agricoltura in permacultura:la guida definitiva e gli esempi

Se stai cercando un modo per produrre cibo mentre lavori con la natura invece che contro di essa, la permacultura è la tua risposta.

Che cos'è l'agricoltura in permacultura? La permacultura offre agli agricoltori un modo per ottenere raccolti e produttività elevati mentre lo fanno in un modo più sostenibile e rispettoso dell'ambiente rispetto ai metodi di coltivazione convenzionali. Applica un approccio più olistico alle colture agricole o al bestiame.

In questo articolo imparerai cos'è la permacultura, i 12 principi della permacultura, i suoi vantaggi e diverse pratiche di permacultura nel mondo reale.

Cos'è la permacultura?

La permacultura è un approccio alla progettazione agricola che si concentra sul pensiero sistemico intero, nonché sull'utilizzo o sulla simulazione di modelli dalla natura.

Il termine ha avuto origine da David Holmgren nel 1978, ma le pratiche della permacultura risalgono a molto più lontano.

La permacultura ha 3 tenant principali:

  • Prenditi cura della terra. In altre parole, aiuta tutti i sistemi vitali a continuare ad esistere e a moltiplicarsi. Perché se non abbiamo un pianeta sano, gli esseri umani non possono esistere affatto.
  • Prenditi cura delle persone. Consenti alle persone di accedere alle risorse di cui hanno bisogno per sopravvivere.
  • Condivisione equa. Dovresti prendere solo ciò di cui hai bisogno e reinvestire eventuali eccedenze. Qualsiasi extra può andare avanti per aiutare a soddisfare gli altri due inquilini principali. Ciò include il reinserimento dei prodotti di scarto nel sistema in modo che possano essere nuovamente utili.

L'agricoltura convenzionale tende a lavorare contro natura, invece che con essa.

Distruggiamo qualunque ecosistema naturale fosse prima sulla terra e lo trasformiamo in una tabula rasa su cui possiamo piantare raccolti o allevare bestiame. Ma c'è un altro modo.

Usando i principi della permacultura, stai lavorando con la natura, invece che contro di essa. Ciò significa che puoi lasciare che la natura faccia la maggior parte del lavoro per te.

  • Leggi la mia guida per principianti di How To Start A Permaculture Garden
  • Scopri come creare una guida al frutteto di permacultura

I 12 principi della permacultura

Le idee originali di David Holmgren sulla permacultura possono essere suddivise in dodici principi di progettazione.

1. Osservare e interagire

Prenditi del tempo per osservare la natura prima di prendere qualsiasi decisione o cambiamento. Spesso solo osservando, possiamo ottenere molte informazioni su come progettare la nostra fattoria o giardino in base a ciò che è già lì.

2. Cattura e immagazzina energia

In natura, le risorse tendono ad arrivare nei periodi di punta. Riceviamo molta luce solare in estate, ma molto meno in inverno. In alcuni luoghi ci sono stagioni delle piogge in alcune parti del tempo e siccità in altre parti del tempo.

La permacultura è importante per catturare risorse come l'acqua piovana o l'elettricità solare in modo che possano essere utilizzate in seguito, se necessario.

3. Ottieni un rendimento

Assicurati di essere ricompensato per il lavoro che stai facendo. Dopotutto, probabilmente non stai coltivando solo per hobby. Vuoi ottenere cibo, un reddito o qualcos'altro in cambio. Non puoi lavorare a stomaco vuoto.

4. Applica l'autoregolamentazione e accetta feedback

Ritieniti responsabile e sii anche aperto ai suggerimenti e alle critiche degli altri. Se c'è qualcosa che stai facendo che non è appropriato per la tua situazione, vuoi saperlo, in modo che i tuoi sistemi possano funzionare bene.

5. Utilizzare e valorizzare risorse e servizi rinnovabili

La natura ha un'abbondanza di risorse rinnovabili che possiamo utilizzare. Dovremmo dare la priorità a quelli e cercare di ridurre il consumo di risorse non rinnovabili.

6. Non produrre rifiuti

Essere "zero rifiuti" è una grande tendenza in questo momento, ma in realtà tutto è iniziato con la permacultura. Se diamo valore a tutte le risorse che abbiamo a disposizione e usiamo un po' di ingegno, possiamo assicurarci che nulla vada sprecato.

7. Progetta dai modelli ai dettagli

Dai un'occhiata alla natura e alla società. Di solito puoi osservare i modelli in cose come come sono organizzati gli alveari, il design su un guscio di lumaca o altre cose per dare ispirazione per i tuoi progetti.

Puoi prendere in prestito da questi modelli e aggiungere alcuni dettagli e un tocco personale.

8. Integra piuttosto che separare

La permacultura consiste nel fare in modo che le cose si sostengano a vicenda e lavorino insieme, invece di far esistere tutto come un'isola a sé stante.

Abbinando correttamente piante, bestiame e altri oggetti diversi, possiamo trarre vantaggio dalle relazioni che possono avere tra loro.

9. Usa soluzioni piccole e lente

La permacultura non consiste nel fare grandi cambiamenti dall'oggi al domani. Apportare modifiche graduali e lavorare con sistemi lenti ne rende molto più facile la manutenzione.

Inoltre tendono ad avere un risultato più sostenibile. Quando si tratta di permacultura, il lento e costante vince la gara.

10. Utilizza e valorizza la diversità

Laddove l'agricoltura convenzionale è tutta incentrata sulla monocoltura e molti agricoltori tradizionalmente coltivano solo uno o due raccolti, la permacultura è importante per la diversità.

Un sistema diversificato è molto meno vulnerabile a minacce come parassiti, malattie e altri problemi rispetto a uno omogeneo. Non mettere le uova tutte nello stesso paniere.

11. Usa i margini e valuta il margine

Il punto in cui due cose diverse si incontrano è solitamente il luogo in cui accadono le cose più interessanti. Di solito è la parte più produttiva e diversificata dell'intero sistema.

12. Usa e rispondi in modo creativo al cambiamento

Il cambiamento è inevitabile. Facendo osservazioni attente e poi intervenendo al momento giusto, possiamo ottenere un risultato positivo basato sui cambiamenti anziché su quelli negativi.

  • Leggi la mia guida su Come avviare un giardino di permacultura qui.

I vantaggi della permacultura

La permacultura ha una serie di vantaggi che la rendono una scelta interessante per chiunque abbia terra e stia cercando di coltivare cibo, dagli agricoltori fino ai giardinieri. Alcuni dei vantaggi includono:

Ridotto consumo di acqua

Puoi risparmiare sulle bollette dell'acqua utilizzando le acque reflue e piovane. Anche per i proprietari di case questo vale la pena, ma per le fattorie più grandi diventa davvero un modo più economico ed efficiente per annaffiare i raccolti.

Costa meno

La permacultura è più conveniente rispetto alla coltivazione convenzionale delle piante. Non devi spendere soldi per cose come pesticidi o fertilizzanti.

Poiché i sistemi di permacultura richiedono meno manutenzione, di solito tutto ciò che devi fare è annaffiare i raccolti e occasionalmente pacciamare, inoltre fanno risparmiare denaro in termini di manodopera.

Rifiuti ridotti

Se stai usando un sistema di permacultura, niente va sprecato. I rifiuti del giardino, le foglie, gli avanzi della tavola e altri prodotti di scarto vengono trasformati in fertilizzanti o cibo per il bestiame.

Alcuni appassionati di permacultura si spingono oltre e usano persino cose come i bagni di compostaggio per vivere davvero uno stile di vita a zero rifiuti. L'uso dei sottoprodotti è ciò che rende davvero sostenibile la permacultura.

La natura fa la maggior parte del lavoro

Una volta che tutto è correttamente allestito nel tuo giardino di permacultura, si prenderà cura di se stesso molto più di uno convenzionale. (Per ulteriori informazioni sulla selezione delle migliori piante per il tuo giardino, consulta il nostro articolo sulle piante di permacultura.)

L'acqua può essere immagazzinata in giochi d'acqua creati dall'uomo per attirare uccelli, rane e altri animali utili che aiuteranno anche a rimuovere i parassiti. Allo stesso modo, la semina del compagno aiuta a ridurre al minimo i problemi degli insetti.

I giardini di permacultura richiedono nel complesso molta meno manutenzione.

Meno inquinamento

La permacultura è un modo più naturale di coltivare cibo e l'uso di qualsiasi attrezzatura agricola motorizzata come i trattori è raro.

Meno tossine

La permacultura utilizza fertilizzanti naturali e metodi di controllo dei parassiti ed è generalmente considerata biologica, quindi non vieni esposto a tutte le sostanze chimiche che potresti essere se utilizzi pesticidi e altri prodotti artificiali sulle tue colture.

Valori migliorati

Praticando la permacultura, svilupperai naturalmente valori più etici e positivi come sprecare meno, usare solo quanto ti serve, ridurre l'inquinamento e aiutare gli altri.

Promuoverai una vita verde utilizzando solo fertilizzanti e pesticidi naturali.

Più autosufficienza

La permacultura consente a un agricoltore o giardiniere di avere una gamma più ampia di colture sulla propria terra. Ti dà la fiducia in te stesso di poter coltivare tutto ciò che vuoi o hai bisogno di mangiare.

Se sono rimasti degli extra, puoi sempre imparare a conservarli per un uso successivo.

Applicabile ai sistemi esistenti

I sistemi agricoli e la terra esistenti possono essere trasferiti ai principi della permacultura. Ovunque sia possibile coltivare cibo in genere può essere utilizzato per la permacultura su larga o piccola scala.

Pratiche comuni di permacultura

Nei decenni trascorsi da quando Holmgren ha scritto per la prima volta sulla permacultura, un'ampia varietà di nuove tecniche e pratiche che rientrano nell'ombrello generale della permacultura sono emerse e sono state incluse nell'argomento.

Ecco alcune delle sottocategorie più comuni della permacultura.

1) Agroforestale

L'agroforestazione è un approccio alla permacultura che combina alberi o arbusti con bestiame o colture. Il nome deriva dalla combinazione di agricoltura e silvicoltura.

Questi due campi apparentemente separati lavorano insieme per creare sistemi più sostenibili, sani, redditizi e produttivi.

Sotto il titolo di agroforestazione, c'è l'agricoltura forestale, che è davvero un intero argomento di permacultura a sé stante. Ma l'idea di base è quella di utilizzare un sistema a sette strati per creare la tua foresta alimentare.

Ciò include uno strato di chioma, uno strato di alberi bassi, uno strato di arbusti, uno strato erbaceo, una rizosfera, uno strato di copertura del suolo e uno strato verticale.

È progettato per imitare le foreste naturali, ma utilizzando noci e alberi da frutto, verdure, erbe e altre piante utili per l'uomo.

Altri sistemi agroforestali includono silvopastoral e silvoarable. I sistemi silvopastoral combinano gli alberi con il bestiame da foraggiamento, mentre il silvoarable combina gli alberi con le colture da compagnia.

Il ritaglio dei vicoli è un'altra tecnica agroforestale che prevede la coltivazione di cibo, colture speciali o foraggio tra ampie file di alberi.

Come puoi immaginare, c'è molta sovrapposizione tra questi diversi tipi di agroforestazione e hanno molto in comune, quindi le linee non sono sempre perfettamente chiare.

Ad esempio, il ritaglio dei vicoli può essere utilizzato come parte di un sistema silvoarable.

Ciò che tutti i tipi di agroforestazione hanno in comune è che possono aiutare a migliorare la produzione agricola, diversificare il reddito agricolo e fornire protezione e altri benefici alle colture.

Avere alberi di noci insieme al bestiame in cerca di cibo significa che ottieni i benefici di un reddito aggiuntivo dalle noci che raccogli.

Gli alberi forniscono protezione dal vento, pioggia e altri elementi per il bestiame e riducono il rischio di mortalità. E gli animali producono rifiuti mentre forgiano, il che a sua volta fertilizza gli alberi e aumenta la loro capacità di produzione.

Esempi di culture in tutto il mondo che combinano agricoltura e silvicoltura sono sorprendentemente comuni. Si estendono indietro di centinaia di anni o più, dal sud-est asiatico al Nord America.

  • Ulteriori informazioni sulle tecniche agroforestali in questa guida ed esempi definitivi per l'agroforestazione.

2) Hügelkultur

Hügelkultur in tedesco significa "cultura collinare". È una tecnica in cui vengono interrate grandi quantità di legno per migliorare le capacità di ritenzione idrica del terreno.

Questo legno in decomposizione agisce come una spugna per trattenere l'acqua che penetra nel terreno. Spesso i materiali vegetali compostabili vengono piantati in cima al tumulo e alla fine anche compostati nel terreno.

Un Hügelkultur è un ottimo modo per seguire il principio della permacultura di catturare e immagazzinare energia.

L'acqua durante i periodi piovosi dell'anno rimane intrappolata nel bosco sotterraneo, che spesso può contenere un volume sufficiente per aiutare a mantenere in vita le piante anche durante una lunga stagione secca.

Questa pratica è un'ottima alternativa alla combustione di detriti di legno e altro legno indesiderato. Invece di rilasciare carbonio nell'atmosfera quando viene bruciato, il carbonio del legno viene sequestrato nel terreno.

Un tumulo Hügelkultur di solito ha una durata di 5 o 6 anni prima che il legno marcisca completamente e il processo debba essere ripetuto di nuovo.

3) Raccolta dell'acqua piovana e dell'acqua grigia

Invece di lasciar defluire l'acqua piovana dalla tua terra, puoi accumularla e conservarla per usarla in seguito. Questo incarna il principio della permacultura di "cattura e immagazzina energia".

La maggior parte dell'acqua piovana viene raccolta dai tetti. Case, fienili e altre strutture della tua fattoria probabilmente hanno già delle gronde che raccolgono e allontanano l'acqua dagli edifici.

Per raccogliere l'acqua piovana, tutto ciò che devi fare è collegare un grande serbatoio al tuo pluviale per raccogliere quest'acqua, invece di lasciarla semplicemente immergere nel terreno e andare nei rifiuti.

Un altro metodo di raccolta dell'acqua è la raccolta delle acque piovane. Si differenzia dalla raccolta dell'acqua piovana in quanto si occupa della raccolta dell'acqua piovana da insenature, scarichi e altri corsi d'acqua invece che dai tetti.

Un modo in cui gli agricoltori possono creare un sistema di raccolta dell'acqua piovana è realizzare una cisterna o un serbatoio d'acqua alla base di una collina. Questo catturerà la maggior parte dell'acqua che scorre lungo la collina.

Il vantaggio della raccolta dell'acqua piovana rispetto alla raccolta dell'acqua piovana è che un volume d'acqua molto maggiore rispetto alla raccolta dell'acqua piovana può. Lo svantaggio è che raccoglie una quantità maggiore di inquinanti.

Per mitigare ciò, normalmente rocce e limo vengono inglobati nella collina per filtrare parzialmente l'acqua prima che arrivi alla cisterna.

Sia l'acqua piovana che l'acqua piovana possono essere utilizzate per una varietà di applicazioni, inclusa l'acqua per l'irrigazione e il bestiame, nonché anche per l'acqua potabile se prima trattata adeguatamente.

Per cosa verrà utilizzata l'acqua determina la misura in cui deve essere trattata. L'acqua dovrebbe essere vagliata, disinfettata e filtrata prima che sia potabile per l'uomo.

Un'ultima fonte di acqua riutilizzabile nella fattoria è l'acqua grigia. Questa è l'acqua che proviene da attività in casa o intorno alla fattoria come fare il bagno, lavare i piatti o fare il bucato.

Quest'acqua è diversa e tenuta separata dalle acque nere dei servizi igienici o dei sistemi settici, che è difficile da riutilizzare.

Greywater non può essere riutilizzato per l'acqua potabile poiché contiene saponi e detergenti, ma può essere utilizzato per l'irrigazione del paesaggio e altri scopi.

I rifiuti umani possono essere riutilizzati, sebbene il processo sia più difficile e meno pratico. I due approcci più comuni sono il compostaggio o l'utilizzo del materiale per creare biogas.

Il biogas è metano proveniente dai rifiuti umani che può essere utilizzato come combustibile per cucinare o per riscaldarsi.

Anche dopo il compostaggio, non è consigliabile utilizzare letame umano sulle colture a causa dell'alto rischio di agenti patogeni e contaminazione batterica, sebbene possano essere utilizzati su alberi e arbusti.

Ottenere servizi igienici per il compostaggio approvati dalle autorità sanitarie locali può essere una prova difficile, quindi sono usati meno comunemente.

4) Cell Grazing

Il pascolo è generalmente visto come un'attività negativa che ha la capacità di distruggere l'ambiente se non praticata in modo responsabile. Ed è vero che consentire al bestiame di pascolare eccessivamente un'area può avere conseguenze negative.

In permacultura, il pascolo cellulare (chiamato anche pascolo rotazionale) è il metodo preferito. Ciò comporta lo spostamento regolare di gruppi di bestiame tra diversi campi, pascoli o foreste.

Sia gli animali ruminanti (come mucche, capre e pecore) che gli animali non ruminanti (come maiali, conigli o greggi di oche) possono essere utilizzati efficacemente per il pascolo cellulare.

Se fatti in modo responsabile, i disturbi causati dagli animali al pascolo possono effettivamente richiedere una migliore ecologia e consentire alle piante di ricrescere più rapidamente.

Il pascolo cellulare implica il monitoraggio e il monitoraggio da vicino del bestiame e del modo in cui interagiscono con la terra.

Le piante hanno bisogno di un riposo adeguato tra i pascoli, quindi è importante che un'area abbia un periodo di riposo per ricrescere dopo che è stata pascolata.

Tuttavia, non vuoi nemmeno riposare troppo un'area o le piante possono subire la lignificazione (diventare legnose), con conseguente minore produttività. Quindi è un delicato atto di equilibrio.

Anche i vegani e altri che si oppongono all'uso di animali per carne, latte o fibre possono ancora tenere il bestiame al pascolo utilizzando quello che viene chiamato pascolo di conservazione.

Questa è la pratica di utilizzare animali come pecore e capre per mangiare piante invasive o consentire loro di sostituire il tosaerba per mantenere l'erba corta. Il benessere degli animali è massimizzato, poiché sono strettamente monitorati.

Gli allevatori possono garantire che il loro bestiame riceva acqua di qualità e quantità sufficienti e che la loro alimentazione possa essere gestita e l'integrazione fornita secondo necessità.

L'allevamento di conservazione fornisce un ambiente a basso stress per gli animali domestici, consentendo loro anche di contribuire in modo produttivo alla fattoria e guadagnarsi da vivere.

5) Pacciamatura fogli

Molti agricoltori e giardinieri utilizzano già la pacciamatura, che è un qualsiasi tipo di copertura protettiva posta sopra il terreno per trattenere l'acqua e prevenire la crescita delle erbe infestanti.

Trucioli di legno, cartone, plastica, pietre e altri materiali sono tutti comunemente usati.

La pacciamatura è una tecnica organica senza scavi che cerca di imitare l'accumulo di terreno che si verifica naturalmente nelle foreste, ovvero il modo in cui le foglie ricoprono il terreno.

La pratica della pacciamatura viene talvolta definita anche “giardinaggio delle lasagne” poiché utilizza molti strati alternati di materiali. In una sezione trasversale, il terreno a cui è stata applicata la pacciamatura in teli sembrerebbe una fetta di lasagna.

Più comunemente, la pacciamatura a fogli utilizza strati alternati di materiali "verdi" e "marroni". I materiali marroni includono foglie cadute, carta e cartone tagliuzzati, aghi di pino, trucioli di legno e paglia.

I materiali verdi includono letame, erba tagliata, involucri di vermi, scarti vegetali, fieno, fondi di caffè e compost.

Ovunque possono essere utilizzati da 5 a 10 strati di materiali. Il tuo telo pacciamante dovrebbe essere sempre ricoperto di paglia o trucioli di legno.

La pacciamatura dei teli aiuta ad aggiungere sostanze nutritive e materia organica al terreno, sopprimere la crescita delle erbe infestanti, moderare le temperature e proteggere dal gelo, ridurre l'erosione e l'evaporazione e assorbire le precipitazioni.

6) Edificio naturale

L'edilizia naturale è un approccio più sostenibile alla costruzione rispetto al negozio di ferramenta locale o al deposito di legname per i materiali.

In un sistema di permacultura, dovresti sforzarti di utilizzare tutti i materiali riciclati o recuperati che è possibile.

Ci sono molte risorse rinnovabili sul terreno che potresti essere in grado di utilizzare nel tuo prossimo progetto di costruzione.

Argilla, rocce, legno, canne, paglia e sabbia sono tutti materiali facilmente disponibili che la maggior parte delle persone trascura.

Ad esempio, il sottosuolo, l'acqua, la paglia e la calce possono essere combinati per creare pannocchie. Questo materiale da costruzione è molto economico, ma è anche ignifugo, resistente alle attività sismiche ed è abbastanza forte per costruire intere case.

Nonostante sia realizzata con materiali naturali, la pannocchia è molto resistente agli agenti atmosferici. Con una corretta manutenzione, una struttura in pannocchia durerà a lungo.

In effetti, si stima che la più antica casa di pannocchie ancora in piedi abbia 10.000 anni. Non male, considerando che il costo per costruire una piccola casa di pannocchie è solo di circa $ 5.000 a $ 10.000.

Cob consente anche un'architettura davvero unica che non è possibile con mattoni o altri materiali da costruzione tradizionali, poiché puoi modellarla come l'argilla in qualsiasi forma desideri.

Adobe è un altro materiale simile alla pannocchia che viene utilizzato in tutto il mondo, dal Messico al Medio Oriente.

Per la costruzione possono essere utilizzati anche materiali meno naturali come i pneumatici. Le case Earthship sono un tipo di rifugio solare passivo in terra che viene costruito impilando pneumatici pieni di terra per formare pareti e quindi ricoprendoli.

Questo può essere un ottimo modo per riutilizzare pneumatici usati che altrimenti finirebbero in discarica o inceneriti. Anche le finestre di vetro scartate vengono spesso utilizzate allo stesso modo invece di acquistarne di nuove.

7) agricoltura no-till o minima-till

L'agricoltura minima o non lavorata mira a lasciare il suolo indisturbato. Invece di rompere il terreno prima di piantare, viene semplicemente lasciato indisturbato.

Questo aiuta a trattenere l'acqua, impedisce al carbonio di lasciare il suolo, migliora la qualità del suolo e riduce la quantità di semi di erbe infestanti che vengono avvicinati alla superficie per germinare.

L'agricoltura convenzionale disturba il suolo. Ciò consente all'anidride carbonica di entrare nell'atmosfera e ossigena eccessivamente il suolo.

Allentare il terreno in questo modo può anche portare all'erosione e al deflusso dei nutrienti, oltre a distruggere le reti di funghi benefici nel terreno.

Con le tecniche appropriate, l'aratura è qualcosa che può essere ridotto al minimo, o potenzialmente addirittura eliminato del tutto per alcuni sistemi.

8) Consociazione e piantagione di compagni

La consociazione è la combinazione di due o più specie vegetali in un'area che hanno effetti benefici l'una sull'altra.

Un esempio è la piantagione da compagnia, dove piante ed erbe dall'odore forte come basilico, origano, erba cipollina o aglio insieme a colture principali come pomodori, carote o cavoli.

I parassiti odiano l'odore di molte di queste piante da compagnia dall'odore forte. Non solo, ma alcuni di loro migliorano anche la crescita e il sapore delle piante con cui sono abbinati.

Altri allentano il terreno o danno altri benefici.

Dovrai cercare diversi compagni di piante e pianificare attentamente il tuo giardino di conseguenza.

Mentre molte piante funzionano bene se combinate con altre piante, ci sono altre piante che non vanno d'accordo perché richiedono gli stessi nutrienti o per altri motivi.

Ad esempio, le carote non amano essere piantate vicino all'aneto, la salvia attira i parassiti che si nutrono di cetrioli e alla maggior parte delle piante non piace essere piantata vicino al finocchio.

9) Orticoltura

L'orticoltura è un'interessante spostamento dall'agricoltura tradizionale, che viene praticata su ampi appezzamenti di terreno lontani nel paese, a appezzamenti di terreno più piccoli che a volte si trovano anche in ambienti urbani.

Come suggerisce il nome, gli orticoltori vendono spesso i loro prodotti nei mercati degli agricoltori, anche se alcuni possono rifornire direttamente anche ristoranti e negozi di alimentari.

Nell'orticoltura, le colture da reddito vengono coltivate in modo intensivo su piccola scala (di solito meno di un acro di terra).

Un orticoltore può guadagnare fino a $ 100.000 all'anno mentre cresce su un minimo di un quarto di acro di terra. La permacultura e altre pratiche sostenibili sono una parte importante di ciò che lo rende possibile.

  • Dai un'occhiata a queste idee per l'agricoltura su piccola scala che puoi far crescere nella tua fattoria.

L'importanza della Permaculture Farm Design

La permacultura è fondamentale, perché in questo momento è l'unico sistema di produzione alimentare che non è sostenibile.

L'agricoltura convenzionale tende a non essere affatto sostenibile, quindi non è davvero qualcosa con cui misurarsi. Dovremmo davvero impostare il livello della sostenibilità perché è ciò che è necessario affinché l'umanità sopravviva a lungo termine.

Ma davvero ci sforziamo per sistemi di produzione alimentare che diano un risultato netto positivo. In caso contrario, la popolazione umana non sarà in grado di crescere e avrà comunque soddisfatto tutti i suoi bisogni alimentari.

Quindi l'obiettivo della permacultura è progettare un sistema in cui venga estratta dal sistema più energia nel corso della sua vita di quella che devi inserire.

Di solito, ciò comporta il lavoro con un sistema a circuito chiuso che incorpora i prodotti di scarto nel sistema.

La permacultura è adattabile. È costantemente in fase di sviluppo e gli agricoltori di permacultura cercano costantemente di trovare modi migliori e più efficienti di fare le cose e di avere una migliore comprensione della natura.

La biodiversità prospera in permacultura. Non dobbiamo fare il compromesso tra la distruzione di foreste e altri habitat per piante e animali selvatici, solo per produrre il nostro cibo o guadagnare un reddito.

È un modo in cui le persone vivono in modo più simbiotico e sostenibile e sono migliori amministratori dell'ambiente pur continuando a soddisfare i nostri bisogni.

  • Scopri di più sullo stile di vita degli agricoltori, scopri cos'è una fattoria e perché dovresti iniziare a coltivare.

La storia della permacultura

La permacultura come la conosciamo oggi è stata originariamente sviluppata da David Holmgren e Bill Mollinson dall'Australia negli anni '70.

È successo circa un decennio dopo che il mondo ha iniziato a conoscere i pericoli dei pesticidi come il DDT e la minaccia che rappresentavano per l'uomo e l'ambiente.

Il termine nasce dall'unione delle parole “permanente” e “agricoltura” in quanto pensato per la creazione di sistemi sostenibili (in altre parole, permanenti).

È stato uno dei primi sistemi agricoli ideati in cui abbiamo iniziato a capire che le azioni locali potevano avere un impatto globale.

Sebbene a Holmgren sia attribuita la divulgazione della permacultura, vale la pena notare che diversi lavori su argomenti come l'agroforestazione e l'agricoltura forestale esistevano dagli anni '30 o prima, e le registrazioni non scritte di tecniche simili molto probabilmente risalgono a molto più lontano.

Domande frequenti

D:Qual è la differenza tra permacultura e agricoltura biologica?

R: Agricoltura biologica significa non utilizzare fertilizzanti chimici, pesticidi o organismi geneticamente modificati.

La permacultura include pratiche di agricoltura biologica, ma va oltre e stabilisce sistemi più ampi su come strutturare un'azienda agricola, come ridurre gli sprechi e anche altre considerazioni importanti.

D:Qual è la differenza tra orticoltura e permacultura?

R: L'orticoltura si riferisce semplicemente alla coltivazione di piante per il consumo commerciale, solitamente ortaggi. C'è una certa sovrapposizione e parti della permacultura possono essere classificate come orticoltura.

Ma l'orticoltura si applica anche ad altre tecniche agricole come la monocoltura e la permacultura include cose come l'allevamento di bestiame che non fanno parte dell'orticoltura.

D:Dove posso trovare allevamenti di permacultura vicino a me?

R: Molte fattorie di permacultura sono ansiose di mostrare al pubblico il grande lavoro che stanno facendo e di consentire ai visitatori. Ma non c'è necessariamente una directory in cui puoi cercare le fattorie di permacultura nella tua zona.

Ti consiglio di fare una ricerca su Google per "permaculture farm + (your city)" per trovare fattorie nella tua zona. Molti di loro avranno siti web o pagine di social media dove puoi contattarli per saperne di più.

Pensieri finali

La permacultura è un ottimo modo per continuare a generare rendimenti elevati e mantenere il tuo attuale livello di produttività, anche se stai passando da un modello o sistema agricolo più convenzionale.

Offre un sistema agricolo più rispettoso dell'ambiente e sostenibile adottando un approccio più olistico alla gestione del bestiame e delle colture.

La permacultura non solo può essere redditizia quanto l'agricoltura convenzionale, ma spesso è anche più facile e meno laboriosa.

Questo perché usando i 12 principi della permacultura, permetti alla natura di lavorare per te, invece di cercare di contrastarla.

Pronto per saperne di più sulla permacultura? Dai un'occhiata alla nostra lista dei migliori libri di permacultura da leggere.


()
Tecnologia agricola

Agricoltura moderna
Agricoltura moderna