benvenuto a Agricoltura moderna !
home

Non lasciare che la "febbre primaverile" danneggi i tuoi foraggi

"Quando dovrei iniziare a pascolare?" La maggior parte degli allevatori è desiderosa di riportare gli animali al pascolo e di ridurre l'alimentazione del fieno. Mi piacerebbe poterti dire:“Oggi è il giorno! Apri il cancello e vai! Ma sappiamo tutti che non è così facile. Hai bisogno di un piano di gioco su come pascolerai nei paddock in modo da poter sapere dove e quando iniziare. Devi "allestire" i paddock per mantenerli nelle condizioni preferite con foraggio di qualità.

Considerazioni sulle condizioni del pascolo

Ogni anno è diverso a causa delle condizioni meteorologiche e del suolo prevalenti che determinano i tempi per l'inizio del pascolo in primavera. Questo è dettato anche da quanto è stato duro il pascolo l'ultima volta e, cosa più importante, da quanti residui o stoppie sono stati lasciati. Pascoli che sono stati pascolati molto fitti all'inizio dello scorso autunno e prima di diventare dormienti tenderà ad essere molto corto in primavera e più lento ad iniziare a crescere perché le piante dovranno contemporaneamente mettere radici. A seconda di come sono stati pascolati, i pascoli a pascolo stretto sono spesso di un verde leggermente più scuro a causa delle maggiori concentrazioni di azoto, specialmente se sono stati pascolati ad alta densità. Questi pascoli beneficeranno di un periodo di riposo più lungo prima di essere pascolati per la prima volta.

Pascoli accumulati e pascolati dopo essere rimasti inattivi sono in una forma leggermente migliore e, a seconda della velocità con cui arriva la ricrescita, possono essere sfiorate abbastanza presto. I pascoli accumulati che hanno lasciato residui adeguati, di solito un minimo di 3-4 pollici, sono davvero buoni posti per iniziare a pascolare e sono in realtà meglio bilanciati per quanto riguarda proteine ​​grezze, azoto, carbonio e fibre. Come dico abbastanza spesso, "puoi camminare un po' più vicino dietro a queste mucche".

I rimanenti giacimenti stoccati dovrebbero avere più residui rimasti e dovrebbero anche avere la crescita più "verde" a causa di più riserve. Questi campi dovrebbero essere i primi a iniziare a pascolare questa primavera. I campi pascolati verso la fine dell'inverno o all'inizio della primavera saranno più corti e avranno bisogno di ulteriore riposo per ricostruire le riserve di radici prima del pascolo.

La risposta

Quindi, ecco come rispondere alla vera domanda del giorno "quando comincio a pascolare?" Preferibilmente, vorrai iniziare a pascolare quando le piante sono alte da 6 a 8 pollici (foraggi alti di stagione fredda come festuca e frutteto) e il terreno è abbastanza asciutto da sostenere il peso del bestiame senza causare danni alla base del foraggio . Su alcuni terreni, specialmente quelli che tendono ad essere umidi, i foraggi possono essere più vicini a 10 pollici o più prima che le condizioni consentano il pascolo senza danni alle radici, alle corone e alla compattazione aggiuntiva. Maggiore è il residuo dell'anno precedente e di conseguenza maggiore è la base radicale, prima si può normalmente pascolare senza danni. Questo è fondamentalmente lo stesso concetto per il pascolo di foraggi accumulati su terreni non gelati per tutto l'inverno.

Soprattutto in un sistema di pascolo a rotazione, c'è qualche vantaggio nel pascolare abbastanza presto fintanto che si usa un po' di controllo... il controllo degli animali. Iniziare presto e assicurarsi di mantenere le altezze di interruzione del pascolo per i foraggi è davvero il problema critico, ma aiuta anche a evitare che i foraggi si allontanino troppo prima di pascolarli. La messa in scena dei foraggi ti aiuta a mantenere più recinti in condizioni migliori più a lungo con meno necessità di fienagione o tosatura. Come accennato all'inizio, i campi con più riposo e più residui saranno pronti prima e i campi a pascolo più stretto saranno pronti più tardi.

Se hai a che fare con condizioni umide e meno residui, allora faresti meglio ad aspettare che i foraggi siano almeno 6-8 pollici fornendo una crescita migliore e più spessa per sostenere il peso degli animali al pascolo. Promuoverei comunque il pascolo per brevi periodi, mantenendo gli animali in movimento e non pascolando mai più vicino di 3-4 pollici quando possibile. Se i foraggi iniziano ad anticiparti, prendi in considerazione l'idea di allargare leggermente i recinti e pascolare le aree per periodi di tempo più brevi, lasciando che gli animali raccolgano il meglio del meglio. Un foraggio di qualità con una buona assunzione garantirà una buona crescita degli animali in crescita e del latte per gli animali in lattazione. Quando i foraggi crescono velocemente, sposta gli animali da un recinto all'altro più velocemente. Quando la crescita del foraggio rallenta, rallenta anche la rotazione.

La tosatura può aiutare a simulare il pascolo corretto e migliorerà notevolmente questi pascoli per il pascolo successivo, ma lo farei solo se davvero necessario per mantenere la qualità... non solo per motivi estetici. Parleremo di più del ritaglio tra un mese o due.

Continua a pascolare nuovi paddock fino a quando i primi paddock pascolati non sono cresciuti a quell'altezza desiderabile di 6-8 pollici e poi inizia torna su di loro. Devi cercare di mantenere i paddock il più vegetativi possibile per gli animali in crescita e non aspettare troppo a lungo per pascolarli nuovamente o ti sentirai rapidamente frustrato nel cercare di recuperare. Applicare fertilizzanti con parsimonia, in particolare azoto, all'inizio della primavera aiuterà a mantenere un po' più sotto controllo questa crescita furiosa.

Se devo saltare un paddock, è sempre meglio pensare in anticipo a quali campi sarebbe vantaggioso aggirare. I paddock con suoli sottili, poca materia organica e bassa fertilità, sono esposti a sud/sud-ovest/ovest (suoli più caldi) e sono sempre i primi campi da considerare e quelli che di solito potrebbero raccogliere i benefici di una crescita extra e del riposo.

Buon pascolo!


()
Azienda agricola

Agricoltura moderna
Agricoltura moderna